facebook
twitter
ConsulenzaFarmacia-logo

Consulenza

Farmacia

Dollarphotoclub_66778551image-140image-27
Tutte le notizie

Restiamo in contatto!

29/03/2018, 17:00

GDPR, Privacy in farmacia, adempimenti



Arriva-il-nuovo-regolamento-europeo-sulla-privacy---(Parte-2)


 



Introduzione al nuovo regolamento europeo sulla Privacy, seconda parte a cura dell’Avv. Cristina Rieti.


Nuova è la definizione di « profilazione », che si riferisce aqualsiasi forma di trattamento automatizzato di dati personali consistentenell’utilizzo di essi per valutare determinati aspetti relativi ad una personafisica, in particolare le cc.dd. analisi predittive riguardanti il rendimentoprofessionale, la situazione economica, la salute, le preferenze personali, gliinteressi, l’affidabilità, il comportamento, l’ubicazione o gli spostamentidella persona interessata.Non muta, invece, la definizione diarchivio di dati personali, che continua a riferirsi a qualsiasi insiemestrutturato di dati personali accessibile secondo criteri determinati,indipendentemente dal fatto che tale insieme sia centralizzato, decentralizzatoo ripartito in modo funzionale o geografico.Tra le nuove misure finalizzatealla protezione dei dati personali, il regolamento in parola introduce la« pseudonimizzazione », definita dall’art. 4, n. 5 del regolamento come iltrattamento di dati personali in modo tale che questi non possano più essereattribuiti ad una persona specifica, senza l’utilizzo di informazioniaggiuntive, a condizione che tali informazioni siano conservate separatamente eprotette da misure tecniche volte a scongiurare l’identificazione delle personefisiche. Nel preambolo si specifica che la pseudonimizzazione è finalizzata aridurre i rischi per le persone interessate e aiutare i titolari e iresponsabili del trattamento a rispettare gli obblighi di protezione dei dati .Così come nella direttivaprevigente, il regolamento passa poi a delimitare in negativo l’ambito diapplicazione materiale della nuova disciplina.


 Come stabilito dal paragrafo 2dell’art. 2, essa non si applica ai trattamenti di dati effettuati per attivitàche non rientrano nell’ambito di applicazione del diritto dell’Unione né quellisvolti dalle persone fisiche nell’esercizio di attività a carattereesclusivamente personale o domestico (c.d. household exclusion provision). Sonoesclusi, altresì, i trattamenti effettuati dalle autorità pubbliche al fine diprevenire, accertare o perseguire reati, per dare esecuzione a sanzioni penaliovvero per contrastare o prevenire le minacce alla sicurezza pubblica. La nuovadisciplina non si applica all’ulteriore profilo del trattamento di datipersonali da parte di istituzioni, organi, uffici e agenzie dell’Unioneeuropea, per i quali vigono le specifiche previsioni del reg. 18-12-2000 n. 45,che, tuttavia, dovranno essere adeguate ai principi e alla disciplina del 2016.Infine, si stabilisce che il regolamento non pregiudica l’applicazione delladir. 8-6-2000 n. 31, relativa al commercio elettronico, in particolare per quelche concerne le norme sulla responsabilità dei prestatori di servizi (CONTINUA...).


Vuoi informazioni su cosa accadrà nella tua Farmacia? Clicca qui


1


"Non è la specie più forte, nè la più intelligente che sopravvive, bensì quella più reattiva al cambiamento."


                                                                                                                   Charles Darwin

© 2018 Consulenza Farmacia
Privacy Policy