facebook
twitter
ConsulenzaFarmacia-logo

Consulenza

Farmacia

Dollarphotoclub_66778551image-140image-27
Tutte le notizie

Restiamo in contatto!

19/05/2018, 12:01

legge sulla concorrenza, società, riforma, notariato, incompatibilità



Farmacie:-il-Notariato-analizza-la-legge-sulla-concorrenza


 Farmacie: il Notariato analizza la legge sulla concorrenza



LaL.148/2017,c.d."legge sulla concorrenza",ha introdotto numerose novità per quanto riguarda la gestione dellefarmacie.
Talinovità sono state oggetto di un approfondimento ad opera delConsigliodi Stato (CDS n. 69/2018)e, recentemente, di uno studio del Notariato(studio n. 75 del 16 maggio 2018).
IlNotariato analizza le novità introdotte dalla legge 4 agosto 2017,n. 124 (art. unico, commi 157 e ss.)che ha rivoluzionato la struttura organizzativa delle societàtitolari dell’esercizio di farmacie consentendo l’ingresso delcapitale sia nella gestione che nella titolarità della farmacia, mamantenendo saldo l’obbligo di oggetto esclusivo (la società puògestire solo farmacie, sono escluse altre attività).
Ilcapitale della società può essere posseduto da persone fisiche, ogiuridiche, ma la direzione deve essere affidata ad un farmacista,anche se non socio.
Aseguito della riforma cade il limite quantitativo (quattro) allatitolarità da parte della società di più farmacie ubicate nellaprovincia questa ha la sede legale. Attualmente la società digestione di farmacie non può controllare, direttamente oindirettamente, più del 20% delle farmacie esistenti nel territoriodella medesima regione, o provincia autonoma, venendo così meno ognicollegamento tra la sede della società e la ubicazione dellefarmacie.
Lostudio analizza i tipi societari di riferimento, le possibilità diampliamento dell’oggetto sociale e il regime delle incompatibilità,anche alla luce del parere espresso dalla Commissione Speciale delConsiglio di Stato, rispetto al quale viene prospettata una possibilediversa lettura.
L’interventodel Notariato fa seguito alle numerose critiche nei confronti delparere del Consiglio di Stato sopra menzionato. Il Notariato, a suavolta, ha evidenziato numerosi aspetti critici, soprattutto inmateria di incompatibilità, arrivando a sostenere che, se ci siattenesse in maniera fedele a quanto espresso dal Consiglio di stato,nessuna persona fisica potrebbe partecipare alla gestione dellafarmacie (sono "insormontabili" le incompatibilità).
IlNotariato ipotizza "...una tacita e integrale abrogazione di partedella disciplina delle incompatibilità in ragione del fatto chealtrimenti la finalità liberalizzatrice e di apertura ad investitoridella "riforma" ne resterebbe frustrata, ma è operazioneermeneutica non semplice; ...". Viene evidenziato chel’incompatibilitàdovrebbe agire solo con riferimento ai farmacistisocie/o direttoriin virtù del disposto dell’articolo8, comma 3, L. 362/1991 conconseguente possibilità, per il dipendente pubblico o privato, didetenere partecipazioni in società di gestione delle farmacie.

Comepossiamo sintetizzare la situazione attuale?
TITOLARITA’E GESTIONE.Le farmacie potranno essere gestiteda persone fisiche ma anche da società di capitali (srl - spa -sapa). I soci potranno essere anche NON farmacisti.Ildirettore della farmacia potrebbe essere anche un "non socio",purché in possesso del titolo di farmacista.Unastessa società può gestire esclusivamente farmacie (esclusivitàdell’oggetto sociale) e non vi è più il limite di quattro. E’ statoperò introdotto il limite del 20% per regione.
COMPAGINESOCIALE E SOCI.La compagine sociale deve essere obbligatoriamente comunicataall’Ordine e alla Asl competente entro 60 giorni.Lequote sociali possono essere trasferite senza limitazioni; possonoessere trasferite anche a eredi non farmacisti.
INCOMPATIBILITA’.Il socio persona fisica di società titolare di farmacia non puòesseredirettore/collaboratore di farmacia del quale non è socio esseretitolare di farmacia individuale avereun qualsiasi rapporto di lavoro pubblico o privato svolgereattività nel settore della produzione e informazione scientificadel farmaco, esercitarel’attività medica Unasocietà può possedere una partecipazione in una società titolaredi farmacia, salvo situazioni di incompatibilità per produzione einformazione farmaco. 


Fabio Rocci

Dottore Commercialista e Revisore Legale
Tel. 3930884585


1


"Non è la specie più forte, nè la più intelligente che sopravvive, bensì quella più reattiva al cambiamento."


                                                                                                                   Charles Darwin

© 2018 Consulenza Farmacia
Privacy Policy